Tra Consip e vigili del fuoco, povera Italia

Ci sono due casi accaduti in questi giorni che spingono a perdere la già fragile speranza nella possibilità di un risveglio del nostro Paese.

Il primo riguarda l’inchiesta Consip. Secondo gli accertamenti dell’Anac di Cantone ci sarebbe un appalto da 2,7 miliardi pilotato a favore di tre aziende. La Consip è la centrale degli acquisti pubblici, creata in seno al ministero dell’Economia proprio per evitare la mancanza di trasparenza e altre peggiori conseguenze. Se la corruzione c’è anche lì…

Il secondo caso è avvenuto a Ragusa dove un gruppo di vigili del fuoco volontari appiccava incendi per ottenere l’indennità di dieci euro prevista a seguito degli interventi. Senza parole.

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Punto di svista e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...