Ecco 4 ragioni per cui il Sì può vincere

Matteo Renzi

Benché sondaggisti, analisti e osservatori vari prefigurino all’unanimità che al referendum di domenica 4 dicembre vincerà il No, io sono convinto, al contrario, che possa spuntarla il Sì (nonostante i tanti errori commessi da Renzi e company). Per quattro ragioni:
1) Potrebbe prevalere negli italiani un “sentimento” (generico) per il  cambiamento. Lo stesso, paradossalmente, che li ha spinti – e li spingerà ancora – a scegliere in massa il M5S. Le due cose non sono in contraddizione.
2) Renzi non ha un legame solido con gli elettori (del resto è arrivato a Palazzo Chigi senza candidarsi, come tanti tecnici, sic!) eppure questi ultimi comprendono che, almeno attualmente, non c’è un’alternativa di governo. E visto che votare No vorrebbe dire spingere Renzi alle dimissioni (doverose in caso di sconfitta a causa della personalizzazione della battaglia referendaria) tanti potrebbero scegliere il Sì per evitare un salto nel buio (ma poi lo sarebbe davvero?).
3) Tantissimi elettori pensano che la riforma non sia il massimo (anzi che contenga alcune norme francamente insostenibili) ma potrebbero valutare che è sempre meglio approvarla per non rinunciare a un’occasione per cancellare almeno una manciata di poltrone. Nel futuro, credono, si potranno fare delle modifiche.
4) Altri cittadini voteranno Sì perché sono convinti che un’altra riforma, migliore di questa, non si farà mai. Al di là della retorica per cui se vincesse il No dal 5 dicembre ci si potrebbe mettere intorno a un tavolo e confrontarsi. E allora, meglio prendere al volo quello che passa il convento.
Quanto a me faccio parte del 37 per cento degli italiani (o giù di lì) che ancora non ha deciso. Per ora voto Nì. Ma fino a domenica…
Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Punto di svista e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...