Zingaretti indagato per mafia Capitale, un Paese normale e tutti gli altri

image

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è indagato nell’inchiesta su mafia Capitale. Si è saputo soltanto ieri, quando la Procura di Roma ha reso noto di aver chiesto l’archiviazione. Una dinamica giustizia-politica che, per una volta, ci rende un Paese normale. I pm hanno indagato e ritengono che il governatore, tirato in ballo da uno dei protagonisti del “mondo di mezzo”, Salvatore Buzzi, non abbia commesso reati. Possiamo tirare un sospiro di sollievo: a Zingaretti è stato risparmiato un calvario. Eppure in tantissimi altri casi, in cui sono stati coinvolti esponenti di sinistra, destra o anche 5 Stelle, gli indagati hanno dovuto subire uno stillicidio giudiziario, politico e mediatico indegno di uno Stato di diritto. Chissà che il caso Zingaretti non ci faccia tornare con i piedi per terra.

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Punto di svista. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...