Non solo nei musei, stranieri anche in politica!

Sette nuovi direttori (su venti) dei musei italiani sono stranieri. Non ci trovo niente di male. La cultura è globale per natura, non si può recintare. E poi ci sono italiani che dirigono importanti istituzioni culturali all’estero (come Pappano all’Opera di Londra). Piuttosto lancerei una proposta. Facciamo valere le stesse regole dei concorsi internazionali anche per la politica. A me non dispiacerebbe avere alcuni politici stranieri al posto dei nostri. Blair, Schroeder, Clinton invece di tanti impresentabili.

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Punto di svista. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...