Ma quali social, su Fb e Twitter solo narcisismo e noia

Più che social, dovremmo chiamarli individual. Il fallimento di Facebook e Twitter  è sotto gli occhi di tutti. Anziché creare una comunità, i due recinti virtuali hanno incrementato la vanità personale e provocato un individualismo evidente. Le bacheche sono piene di annunci personali, fotografie e pensieri che invece di gettare un ponte verso gli altri, finiscono per disegnare contesti autoreferenziali e noiosi. Politici, cantanti, attori e gli altri personaggi, poi, usano i loro profili quasi soltanto per farsi pubblicità. La socialità promessa dai due network è rimasta un miraggio. Anni fa il sociologo Franco Ferrarotti ha scritto un piccolo libro molto interessante. Metteva in guardia i consumatori di nuove tecnologie dal trasformarsi in “frenetici e informatissimi idioti”. Lo siamo diventati?

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...