Su Sky il presidente della Regione Lazio è Barillari

Image

Ha liquidato con una frase sia Francesco Storace (centrodestra) sia Nicola Zingaretti (centrosinistra), gli sfidanti principali per la presidenza della Regione Lazio. Senza mai alzare i toni (a quello ci pensa Beppe Grillo) Davide Barillari, candidato del MoVimento 5 Stelle, è stato il più credibile. Parola dei telespettatori di SkyTg24, che hanno seguito il dibattito “dimezzato” (c’erano soltanto sei dei dodici aspiranti governatori) e hanno votato da casa. Barillari, consulente informatico di 36 anni, ha garantito che taglierà il suo stipendio e quello degli eletti nella sua lista alla Pisana a 2.500 euro al mese (invece di 10 mila), come hanno già fatto i colleghi 5 Stelle eletti in Sicilia, e che adotterà il “politometro”: pubblicherà i patrimoni dei politici e dei loro familiari prima e dopo l’entrata in Consiglio regionale. Per il resto, ha assicurato che non si faranno né inceneritori né nuove costruzioni. Meglio la strategia dei rifiuti zero, la raccolta differenziata e referendum per far decidere i residenti. Anche gli altri candidati (al confronto hanno partecipato pure la Bongiorno, messa in campo da Udc-Fli, Rossodivita per i Radicali, Di Stefano per Casapound) hanno detto più o meno le stesse cose: più trasparenza, meno soldi ai partiti, meno cemento, più ambiente, lavoro e sanità, più opportunità per i cittadini. Ma, a un certo, punto, Barillari ha notato: “Ora tutti dicono che faranno queste cose, bene, ma dove siete stati tutti questi anni?”. La domanda agli elettori, anche a livello nazionale, è ineludibile: sono ancora credibili i rappresentanti dei partiti che hanno promesso tante cose (dal taglio dei parlamentari alla nuova legge elettorale, dalla riduzione delle liste di attesa a più lavoro per i giovani)? O forse non è meglio, come ripete nel suo “Tsunami tour” Grillo, evitare un “suicidio assistito” e scegliere di fare un “salto nel buio” con i 5 Stelle? I telespettatori di Sky hanno fatto la loro scelta. 

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...