Ma La Russa ci prende per i fondelli?

Tanti politici hanno perso il senso della realtà. La logica è ormai una sconosciuta. Alcuni non hanno più (forse non hanno mai avuto) né il senso del limite né autocoscienza. Prendete Ignazio La Russa. E’ entrato in Parlamento nel 1992. C’è rimasto per sei legislature, più di 20 anni, è stato ministro. Ma non cede. Anzi rilancia. Ha creato Fratelli d’Italia, con Giorgia Meloni, e tra pochi giorni il suo faccione diabolico apparirà nei manifesti elettorali che, probabilmente, avranno lo slogan del suo nuovo partito: “La speranza si rimette in cammino”. Ma almeno, giusto per salvare un briciolo di buon senso,  non potevano scegliere uno slogan diverso?

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Punto di svista. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...