Grillo vs politici-civici: 1-0

I partiti sono scomparsi vent’anni fa. Ora tocca agli pseudopartiti fare i conti con un declino inarrestabile. Sono strutture che hanno strani nomi (Popolo delle libertà, Italia dei Valori, Lega Nord) e sono basati unicamente sul carisma dei loro capi. Ben lontani dalle ideologie, buttate insieme con i nomi tradizionali negli anni Novanta, rischiano di scomparire a causa del tramonto dei leader che li hanno fondati. Per questo tanti politici stanno formando liste civiche per tentare di restare in sella anche nel 2013. Cercano di competere con Beppe Grillo e il “suo” MoVimento 5 Stelle. Non si accorgono che c’è una differenza evidente: Grillo e Casaleggio hanno formato liste civiche partendo dal basso, dal confronto tra e con i cittadini. I politici-civici creano invece partiti dall’alto. Il solito vizio: vogliono decidere loro per i cittadini e non, semplicemente, rappresentarli.

 

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Punto di svista. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...