Autisti e segretarie, meglio Renzo Bossi

Renzo Bossi è indifendibile. Se sono vere le accuse dei pm, un politico che paga le rette dell’università e le sue auto di lusso con i soldi del partito non merita di rappresentare gli altri. Tuttavia oggi il “Trota” si è dimesso da consigliere regionale della Lombardia. E’ già qualcosa. Trovo invece indifendibili le tre segretarie della Lega e, soprattutto, l’autista di Renzo, che ha addirittura installato una microtelecamera sul cruscotto per cercare di “incastrare” il figlio del Senatùr (anche se il passaggio dei 50 euro che si vede nel filmino non si sa bene cosa dovrebbe provare). Non difendo l’omertà, ci mancherebbe. Penso che appena si conoscono illeciti bisogna denunciarli e non fare finta di niente finché ci si guadagna e poi vuotare il sacco per cercare di salvarsi.

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Punto di svista. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...