Il giustizialismo condanna la Sinistra

Credo che anche i critici di Silvio Berlusconi debbano ascrivergli un merito. Quello di aver stabilito il garantismo come principio base di ogni idea di giustizia. Certo i critici del Cavaliere potranno dire che l’ha fatto soltanto per se stesso e per le esigenze dei suoi, in alcuni casi indagati o addirittura condannati, ma questo e’ un altro tema. Il punto più interessante e’ che la Sinistra, garantista nel suo dna, e’ diventata improvvisamente giustizialista semplicemente per contrastare l’allora premier. Mi sembra che abbia perso un’occasione. Mi sembra anche l’ennesima  dimostrazione che in questi anni, a destra e a sinistra, abbiamo avuto una classe politica inadeguata. Peccato che siano ancora tutti li’.

Annunci

Informazioni su albertodimajo

Giornalista (lavora per il quotidiano Il Tempo). Appassionato di comunicazione politica e crostate. Laureato in Filosofia, ha scritto alcuni libri su MoVimento 5 Stelle, democrazia e casta. E' cultore della materia all'università Luiss.
Questa voce è stata pubblicata in Punto di svista. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il giustizialismo condanna la Sinistra

  1. Pierluigi Modesti ha detto:

    Ma tu, Alberto, vedi alternative concrete? Come creare un vero “nuovo che avanza”?

    • albertodimajo ha detto:

      Grande Pier, l’altaernativa è politici migliori a prezzi inferiori…

      • Pierluigi Modesti ha detto:

        Secondo me c’è una anomalia sostanziale tra una politica un po’ troppo attenta ai particolarismi (Berlusconi docet…) e un’economia sbilanciata terribilmente verso gli interessi di lobby. In una situazione di questo tipo, purtroppo, lo spazio per probiviri ed affini è molto limitato e rischia di esasperarsi in attegiamenti estremi (estremistici?).
        Il Veltromanno, questo mostro leviatanico che incarna buonismi a destra e manca e rappresenta l’assenza di ideologia e l’abbondanza di demagogie a vario titolo, lascia alternative impercorribili. Anche l’esecutivo in essere, mascherato da Grossekoalition, non fa che raccontarci un po’ la stessa storia…
        Grazie per il tuo impegno da uomo pensante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...